nesté_header

Esposizione scientifica Nestlé

L’impegno della Svizzera nell’innovazione e nella ricerca nel campo alimentare è molto forte e gli investimenti ingenti. La fame e la denutrizione costituiscono, infatti, insieme all’accesso sicuro all’acqua potabile, una delle grandi sfide del XXI secolo. Un’alimentazione equilibrata e adeguata fin dalla nascita è uno dei punti chiave del programma della cooperazione internazionale della Svizzera.

L’esposizione interattiva di Nestlé allestita nel Padiglione svizzero a Expo 2015 parte proprio con la narrazione dei primi 1000 giorni di vita di un essere umano. Un periodo fondamentale, quello dalla nascita al secondo anno di età, per il corretto sviluppo del corpo e del cervello, in cui la nutrizione gioca un ruolo centrale per la salute del feto e della madre.

È anche in questa fase che cominciano a determinarsi preferenze e gusti che ci accompagneranno durante la vita, perché l’uomo nel suo rapporto con il cibo coinvolge non solo i sensi, ma anche le proprie emozioni e la propria memoria, arricchendo di significati un atto originariamente legato alla mera sopravvivenza.

Nestlé racconta anche i segreti dell’affascinante relazione fra persona e cibo, una guida alla scoperta di come e perché la mente e il corpo interagiscono continuamente allo stimolo del cibo e dei meccanismi che ci portano a desiderare, scegliere e gustare quello che mangiamo ogni giorno.

Un percorso di visita che prevede 4 tappe dedicate ciascuna ad un tema:

  • Crescita e sviluppo del cervello;
  • Fame e sazietà;
  • Il ruolo dei sensi e delle emozioni nella nutrizione;
  • Salute e cibo: il futuro;

 

Un viaggio affascinante fra cibo, mente ed emozioni. L’esposizione interattiva è un importante contributo della Svizzera al tema di Expo 2015.

Potresti essere interessato a